Cerca

Sponsor

Chi è online

 24 visitatori online

Sito ufficiale Federazione Italiana Nuoto

1000 nuotatori per una staffetta da Guinness PDF Stampa E-mail

Locandina 1000x50mUn obiettivo ambizioso, quello della "1000 x 50 World Record": realizzare una staffetta con 1000 partecipati, di tutte le età, che nuoteranno per 50 metri. Non solo, tenteranno di battere un record mondiale, detenuto attualmente dalla "Matsumoto Junior Chamber Inc." con il tempo di 9 hr 27 min 10sec 83 cent. e stabilito il 28 settembre 2013 presso Ip Sports Network SAM Ishishiba, in Matsumoto (Giappone).

I nuotatori reclutati dalla "
ASD Nuotavamo Negli Anni 70" (l'organizzatrice dell'evento) dovranno essere in grado di nuotare i 50 m in meno di 34 secondi, in modo da battere il primato mondiale.

La singolare, più unica che rara, manifestazione sportiva si terrà domenica, 1 giugno 2014, dalle ore 14.30 alle ore 23.00, presso la piscina Aquaniene di Roma.

Leggi tutto...
 
Federica Pellegrini guarda agli Europei di Berlino PDF Stampa E-mail

Federica PellegriniIl numero uno del nuoto femminile italiano è sempre lei, Federica Pellegrini.

La campionessa azzurra ha dichiarato ai microfoni di San Marino Rtv i suoi prossimi obiettivi: "L'appuntamento principale di quest'anno sono gli Europei di Berlino. Tra un mese, in Danimarca, ci saranno invece gli Europei in vasca corta, di cui non sono specialista. Saranno un buon test, ma io valuto tappa per tappa".

Naturalmente, non si può non pensare anche alle prossime Olimpiadi, quelle che si svolgeranno a Rio nel 2016. "Per allora avrò 28 anni", prosegue Federica Pellegrini, "quindi non più giovanissima per il nuoto, ma al momento non posso pensare a Rio, è ancora troppo lontano".

Nonostante sia ormai da molti anni in testa alle classifiche mondiali, la nuotatrice azzurra mantiene intatte le motivazioni: "In questo momento mi diverto ancora, i risultati arrivano, lo scorso anno a Barcellona ho migliorato il mio record personale, quindi mi giudico soddisfatta. Ma queste sono valutazioni da fare anno dopo anno".

 
Mondiali di nuoto 2013 a Barcellona, Azzurri pronti PDF Stampa E-mail

Gli Azzurri pronti per Barcellona 2013

Sono 181 le nazioni che prenderanno parte alla rassegna iridata che si apre stasera, con la cerimonia delle 21.45 nella città catalana. A Shanghai, due anni fa, gli Stati partecipanti erano stati 178. 

Tra le novità nel programma dei campionati, vi sono i Tuffi dalle grandi altezze, specialità che vedrà per la prima volta assegnati i titoli mondiali.

Durante i 16 giorni di gare (i Campionati si chiuderanno il 4 agosto), saranno disputate 40 finali del nuoto, 10 dei tuffi, 2 per gli High Diving (29-31 luglio la competizione), 7 nel sincronizzato e nel nuoto in acque libere e 2 nella pallanuoto. 

Nel frattempo, si può dare un'occhiata alla
Casa degli Italiani a Barcellona o al sito ufficiale della manifestazionecon il programma completo.


 
Un'occasione da non perdere per provare a cambiare il sistema PDF Stampa E-mail

Questa domenica, il 14 ottobre, si svolge a Riccione la XL ASSEMBLEA ORDINARIA ELETTIVA della FIN, Federazione che vede dal 15 ottobre del 2000 alla sua Presidenza il Senatore della Repubblica Italiana Paolo Barelli, nonché recentemente eletto all'unanimità nuovo Presidente della Lega europea di nuoto (Len) , che secondo le nuove regole ha acquisito per diritto  anche il titolo di vicepresidente Fina (federazione internazionale).  Già ricoprire tutte queste cariche ed essere da 12 anni alla Presidenza della Fin potrebbero essere dei motivi sufficienti per ritirarsi e lasciare spazio ad altri, ciò indipendentemente dai meriti o dai demeriti acquisiti e da chi siano gli altri candidati.

Ciò che si augura la maggior parte degli appassionati ed addetti ai lavori degli sport che fanno riferimento alla FIN è che domenica 14 ottobre ci sia un ampia partecipazione diretta degli aventi diritto al voto, e che ci sia finalmente un reale rinnovamento dei vertici della Federazione, perché solamente questo evento può fornire un minimo di speranza che possa cambiare concretamente qualcosa.

Leggi tutto...
 
Pro Recco: Una piscina, no anzi due: però fino ad oggi nessuno ha presentato un vero progetto PDF Stampa E-mail

Recco, 4 settembre 2012 - E’ stata una grande sorpresa scoprire che in verità presso il Comune di Recco non è mai stato consegnato e protocollato nessun progetto per la costruzione né della nuova piscina nell'Area ex-IML, né di ristrutturazione dell’unica piscina costruita negli anni sessanta a Porta S. Anna, soprattutto  dopo aver sentito per anni circolare la voce che finalmente a Recco grazie al presidente Volpi sarebbe stata costruita una piscina olimpionica da 1600 posti con tutti gli annessi e connessi, anzi si era parlato addirittura di due piscine con la ristrutturazione  dell’impianto di punta sant'Anna, che avrebbero dovuto permettere alla Pro Recco di diventare autonoma e di camminare con le proprie gambe.

Adesso la prima domanda che ci si pone è: perché non si è mai passati effettivamente dalle chiacchiere ai fatti? Perché fino ad oggi non è mai stato presentato nessun tipo di vero progetto? Perché i soggetti privati interessati non si sono mossi, cosa ha impedito loro di farlo? Perché non e stato fatto se esisteva la volontà di far diventare Recco un Polo Sportivo dell’intera Liguria, come più volte è stato dichiarato?

Leggi tutto...
 
Pallanuoto, il Settebello tenta l'impresa olimpica PDF Stampa E-mail

Pallanuoto, il Settebello in semifinaleUn grande successo per l'Italia della pallanuoto maschile, che ieri a Londra ha battuto l'Ungheria per 11 a 9, conquistandosi la semifinale. La favorita in questo match era l'Ungheria, che si era aggiudicata l'oro nelle ultime tre olimpiadi, mentre tutti davano per "bolliti" gli italiani.

E proprio questo attacco verbale al Settebello ha dato la forza di riscattarsi, come ha dichiarato Maurizio Felugo, decisivo per la vittoria con i suoi 3 goal, di cui uno nel minuto finale. Adesso la squadra italiana è carica e potrà affrontare oggi la temuta Serbia con il giusto spirito. Ai Mondiali di Shanghai, la finale Italia-Serbia è stata vinta dagli azzurri.

Intanto, nei tuffi singoli dalla piattaforma da 10 metri, la tuffatrice Noemi Batki ha superato le fasi di qualificazioni con il 12° punteggio, passando alla semifinale.

 
Mai così male dall'84: quali sono stati gli errori? PDF Stampa E-mail

Londra 2012Tania Cagnotto ha sfiorato iil podio olimpico nei tuffi da 3 metri, ma anche questa volta è andata male: è quarta per soli 20 centesimi.

Contemporaneamente, il Setterosa, la squadra femminile di pallanuoto, usciva ai quarti contro gli Stati Uniti.

E il giorno prima, Paltrinieri, complice un problema alla spalla, chiudeva i 1500 m al quinto posto con un mediocre 14'51''92.

I numeri dicono che in piscina l'Italia non andava così male dai Giochi Olimpici di Los Angeles, nel 1984.

La Pellegrini ha portato a casa due quinti posti, più il settimo nella staffetta. I velocisti sono tutti usciti prima della finale (con l'eccezione di Ilaria Bianchi nei 100 farfalla, con record personale e italiano). Anche nei tuffi, Dallapè e Cagnotto sono rimaste "a secco" di medaglie.

Le Federazioni dovranno fare una seria auto analisi per capire dove hanno sbagliato.

Nel frattempo, continuiamo a tifare il Settebello e la coppia Lapi-Perrupato nel sincro.

 
Cagnotto-Dallapè, sfuma il sogno olimpico PDF Stampa E-mail

Cagnotto e Dallapè - Londra 2012Brutta sconfitta per la coppia Cagnotto-Dallapè, che vede sfumare il podio, per meno di 3 punti. Nel quarto salto, nei tuffi sincronizzati dal trampolino di 3 metri, Tania Cagnotto, la più titolata, sbaglia.

Un tuffo che in allenamento non aveva mai dato problemi. Ma si sa, la tensione gioca brutti scherzi e la coppia si posiziona quarta, a 2,70 punti dalle Canadesi. Al primo e secondo posto, rispettivamente Cina e USA.

Per la Cagnotto, c'è ancora la possibilità di "rivincita", nei tuffi individuali. "Ora posso solo augurare a Tania di prendersi una soddisfazione anche per me" ha commentato la Dallapè.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 25


Powered by Sinfotech s.r.l.